Presa in carico e sviluppo del percorso assistenziale

L’ospite, appena giunto in struttura, viene accolto dal Caposala, dal personale infermieristico o socio-assistenziale.

Nei primi giorni, i familiari vengono invitati a rimanere in struttura nelle ore diurne per favorire l’ambientamento dell’ospite. Poiché il processo di inserimento costituisce una fase critica e poco prevedibile, il personale effettua un monitoraggio continuo.

Al termine del periodo di monitoraggio segue la fase dell’organizzazione del servizio in risposta alle effettive necessità rilevate nel primo breve periodo di osservazione: l’esame dell’ospite e la Valutazione Multidimensionale viene portato in sede di riunione di Equipe, durante la quale, valutando l’andamento del processo di inserimento, si conferma o si formula il Piano Assistenziale Individualizzato, e/o si definisce un eventuale piano terapeutico-riabilitativo, stabilendo gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Questa fase consiste nella presa in carico della persona anziana, nella totalità e complessità dei suoi bisogni di salute e assistenziali e nell’accompagnarlo lungo il percorso attuativo del piano progettato dall’UVG (o dal team della struttura per le iniziative personali di inserimento).

Struttura_8

Il progetto assistenziale viene continuamente monitorato e aggiornato rispetto all’evoluzione delle esigenze del residente, per garantire una costante appropriatezza delle cure

Villa Iris II, tramite l’équipe multidisciplinare interna verifica l’andamento del progetto e verifica la coerenza tra il livello di intensità e complessità assistenziale e le esigenze clinico-assistenziali del residente, modificando il PAI, se necessario. Il PAI emesso viene portato all’attenzione dell’Ospite stesso e/o dei suoi Famigliari,che lo richiedono, per un coinvolgimento nella definizione e nel raggiungimento degli obiettivi fissati. Anche i familiari possono partecipare alla riunione d’equipe per la stesura del PAI.

Dimissioni dalla struttura

In caso di dimissione volontaria o trasferimento è preferibile inoltrare comunicazione scritta alla Segreteria con almeno 30 giorni di anticipo.

Per il rientro al proprio domicilio

In qualsiasi momento è possibile rientrare al proprio domicilio. Per questa eventualità è necessario accordarsi con il responsabile di Struttura. L’équipe della struttura formata dal Direttore Sanitario, Caposala, Psicologo, Fisioterapista, sarà disponibile per suggerimenti in merito all’assistenza domiciliare.

Villa Iris II si occuperà di inviare una lettera di dimissione in cui sono indicate le condizioni fisiche, psicologiche e motorie insieme al livello di autonomia e alla terapia farmacologica.

Per il trasferimento presso altre strutture

Nel caso in cui l’ospite si trasferisca in qualche altra struttura,Villa Iris II si occuperà di inviare una lettera di dimissione in cui sono indicate le condizioni fisiche, psicologiche e motorie insieme al livello di autonomia e alla terapia farmacologica.

Il rilascio della copia della cartella clinica è subordinato ad esplicita richiesta dell’interessato.