GESTIONE LISTE D’ATTESA

La richiesta di inserimento, redatta su apposito modulo, deve essere presentata alla segreteria amministrativa. Viene quindi inserita nell’apposita graduatoria e, di norma, avrà accoglienza secondo l’ordine temporale di presentazione, privilegiando l’inserimento di persone inviate dall’UVG a cui è già stata assegnata la quota sanitaria da parte dell’ASL.
È possibile un inserimento d’urgenza per improrogabilità sanitaria o sociale, su richiesta dei servizi sociali o sanitari o in seguito ad una valutazione delle motivazioni da parte dell’equipe valutativa interna. Tali motivazioni verranno segnalate in graduatoria.

Ogni interessato può chiedere di avere informazioni sulla sua posizione in graduatoria presso la segreteria di Villa Iris II.
Al momento dell’accoglimento della domanda, la segreteria consegna tutta la documentazione necessaria per conoscere la struttura (Carta dei Servizi, Regolamento).
È sempre possibile, oltre che preferibile, visitare la struttura prima dell’ingresso e fare una prima conoscenza con il personale che opera nel reparto.

Struttura_2

Inserimento degli ospiti

La richiesta di inserimento viene inoltrata all’ufficio di segreteria amministrativa. È possibile accedere alla struttura:

  1. attraverso i canali istituzionali, (per le persone anziane valutate non autosufficienti e con un’indicazione di livello assistenziale: alta e per le persone adulte autosufficienti con patologie psichiatriche croniche), ovvero l’interessato o chi per esso fa richiesta all’UVG o ai DSM. dell’ASL che compie una valutazione dei bisogni, degli interventi appropriati e redige un progetto assistenziale. Indi il richiedente viene inserito nella lista d’attesa gestita dall’Assistenza Sanitaria Territoriale fino al momento dell’assegnazione del diritto di fruire di una quota sanitaria, diritto che in base alla libera scelta deciderà di spendere in una delle strutture iscritte nell’albo dei fornitori di servizi residenziali, uno dei quali è Villa Iris II.
  2. per iniziativa autonoma dell’anziano o nelle more di inserimento attraverso la via istituzionale. Il richiedente o suo rappresentante si reca presso la segretaria amministrativa e, dopo aver richiesto le informazioni utili, presa visione della carta dei Servizi e, a richiesta, aver visitato la struttura, concorda l’eventuale ingresso.

Nel momento in cui Villa Iris II è in grado di effettuare l’accoglimento, l’ospite o, in sua vece, un caregiver di riferimento, dovrà sottoscrivere un contratto prestampato “Contratto di ospitalità e Regolamento interno” e consegnare alla Segreteria i documenti richiesti all’interno del contratto.

Inserimento degli ospiti in regime di temporaneità

Ospitalità temporanea privata finalizzata al mantenimento e recupero di abilità funzionali e autonomia o di sollievo.

Le richiesta di inserimento per un posto di ospitalità temporanea viene inoltrata all’ufficio di segreteria amministrativa, secondo le modalità descritte sopra. Con tempestività, la Struttura effettua una valutazione complessiva del richiedente, raccogliendo informazioni dai familiari ed eventualmente dal reparto ospedaliero di provenienza e dal MMG per definire l’effettivo bisogno di ricovero temporaneo e l’urgenza dell’inserimento.

Il periodo massimo di ospitalità temporanea previsto è concordato e deciso dalla UVG stessa (generalmente 30/60 giorni), ma al momento dell’ingresso l’ospite o il familiare in sua vece, deve segnalare alla Segreteria di Villa Iris II il periodo di permanenza, per poter procedere alla stesura del contratto. Nel caso di ospitalità temporanea concordata con l’UVG, l’ospite e/o il familiare potranno definire con l’Unità Valutativa Interna il periodo di permanenza stabilito.

La persona che fruisce del servizio di ospitalità temporanea non acquisisce diritti di preferenza o precedenza nel caso di richiesta per l’ospitalità a tempo indeterminato.

Nel momento in cui Villa Iris II è in grado di effettuare l’accoglimento, l’ospite o, in sua vece, un caregiver di riferimento, dovrà sottoscrivere un contratto prestampato “Contratto di ospitalità e Regolamento interno” e consegnare alla Segreteria i documenti richiesti all’interno del contratto.

Assegnazione del MMG

Al momento dell’accoglimento vengono anche definite con l’ospite e/o la famiglia, le modalità per l’assistenza medica di base (eventuale revoca del MMG precedente e/o trasferimento).

Gli accessi e le relazioni contrattuali dei MMG sono regolamentati dal DGR 47-26252 9/12/1998 e 46- 27840 del 19/7/99 che regola l’attività di assistenza dei MMG agli ospiti in Struttura della regione Piemonte.

  1. Il servizio di assistenza medica per gli ospiti non autosufficienti convenzionati con l’ASL è garantito da medici di medicina generale segnalati
    dall’ASL, in virtù di apposita convenzione stipulata dall’Ente con l’ASL competente per territorio.
  2. Gli ospiti autosufficienti, invece, e le persone in ospitalità a tempo indeterminato di carattere privata possono:
    a. Conservare il proprio MMG
    b. Essere posti a carico di uno dei medici di medicina generale già operanti presso Villa IRIS II.
  3. Le persone in regime di ospitalità temporanea privata possono:
    a. Conservare temporaneamente il proprio MMG.
    b. Essere posti a carico il medico di medicina generale in convenzione con Villa IRIS II.

Assegnazione posto letto

È possibile l’ingresso in struttura in qualsiasi giorno della settimana, ma è preferibile che l’ingresso avvenga durante i giorni feriali in modo che possa essere garantita la presenza di tutte le figure professionali e dal medico Coordinatore Sanitario.

L’assegnazione della camera e del posto letto viene disposta dalla direzione tenuto conto della locazione del letto resosi vacante e, nel limite del possibile, della volontà dell’ospite.

Il Coordinatore ha successivamente la facoltà di trasferire il residente in una sistemazione diversa da quella assegnata all’atto dell’ingresso, quando ciò sia richiesto dalle esigenze della vita comunitaria o dalle mutate condizioni psico-fisiche o da motivi di organizzazione generale previa informazione all’ospite stesso e ai suoi familiari.